San Bernardino alle Ossa

San Bernardino alle Ossa  è una chiesa a Milano , nel nord Italia, meglio conosciuta per il suo ossario , una piccola cappella laterale decorata con numerosi teschi e ossa umane.

Nel 1210, quando un cimitero adiacente finì lo spazio, fu costruita una stanza per contenere le ossa. Nel 1269 fu annessa una chiesa. Ristrutturata nel 1679, fu distrutta da un incendio nel 1712. Una nuova chiesa più grande fu quindi attaccata a quella più antica e dedicata a San Bernardino da Siena .

Storia

Le origini della chiesa risalgono al 1145, quando un ospedale e un cimitero furono costruiti di fronte alla basilica di Santo Stefano Maggiore . Nel 1210 fu costruita una camera per ospitare le ossa del cimitero, accanto al quale fu costruita una chiesa nel 1269. Fu restaurata per la prima volta nel 1679 da Giovanni Andrea Biffi , che modificò la facciata e decorò le pareti dell’ossario con umani teschi e tibie.

La chiesa fu distrutta nel 1712; fu sostituito da un nuovo edificio progettato da Carlo Giuseppe Merlo , che presentava una pianta centrale e dimensioni maggiori che riflettevano la crescente popolarità dell’ossario. La nuova chiesa, collegata a quella precedente da un ambulacro , era dedicata a San Bernardino da Siena.

La facciata fu completata nel 1776.

Panoramica

L’interno ha una pianta ottagonale, con decorazioni in stile barocco. Le diverse cappelle hanno dipinti dei secoli XVI-XVIII.

La volta dell’ossario fu affrescata nel 1695 da Sebastiano Ricci con un  Trionfo di anime e angeli volanti  , mentre nei pennacchi sono raffigurati la Santa Vergine, Sant’Ambrogio, San Sebastiano e San Bernardino da Siena. Nicchie e porte sono decorate con le ossa, in stile rococò .

Nel 1738 il re Giovanni V di Portogallo fu così colpito dalla cappella, che ne aveva una molto simile costruita a Évora , vicino a Lisbona .

Top

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *