Parabiago

Parabiago  è una città situata nella parte nord-occidentale della città di Milano , in Italia .

La città è attraversata dalla strada per Sempione (SS33) e Milano   – Ferrovia Gallarate ; nelle vicinanze scorre il fiume Olona e il Canale Villoresi .

Il suo demonimo in italiano è  parabiaghese  nel maschile e femminile singolare e  parabiaghesi  al plurale. Nel dialetto Insubric locale è  parabiaghës  o  parabiagœs  nel maschile singolare,  parabiaghësa  o  parabiagœsa  nel singolare femminile, e  parabiaghe  o  parabiaghe  al plurale per entrambi i sessi.

Storia

Storia antica e Medioevo

Parabiago ha antiche origini: a partire dal primo insediamento celtico – insubrico (IV secolo aC), si sviluppò durante il dominio dell’Impero Romano , come documentato da varie scoperte archeologiche di piccoli oggetti, come la famosa  Patera di Parabiago  , una meravigliosa lastra d’argento probabilmente usata per coprire un’urna di ceneri.

Nel Medioevo , Parabiago era il centro di una parrocchia (  pieve  ) e di una contea autonoma, denominata  Comitatus Parabiagi  e talvolta  Burgaria  , governato dalla famiglia Sanbonifacio, di Frank discesa, venendo da Verona ; nel VII secolo, la sua importanza prese la regina lombarda Teodolinda , per dare il permesso per un piccolo torrente artificiale, chiamato  Riale  o  Röngia  , che prese acqua dal fiume Olona e attraversò il villaggio: quel fiume durò fino al 1928, quando fu definitivamente truccato.

Durante il tardo Medioevo , la città fu l’insieme di alcuni eventi lombardi . La tregua di Parabiago (28 – 29 agosto 1257) portò alla Pace di Sant’Ambrogio, così chiamata perché firmata nell’omonima Basilica di Milano . Mise fine al rischio di una guerra civile tra nobili e popolo nel  Comune  di Milano.
Il 21 febbraio 1339, avvenne la battaglia di Parabiago tra Lodrisio Visconti , con il suo esercito chiamato  Compagnia di San Giorgio  (  Compagnia di San Giorgio  ), e Luchino Visconti con il nipote Azzone , per il dominio sulDucato di Milano ; la battaglia fu vinta dall’esercito regolare milanese; secondo la tradizione, ciò avvenne grazie all’apparizione miracolosa di Sant’Ambrogio . Durante questo periodo, la famiglia Crivelli ereditò dalla famiglia Sanbonifacio la Contea di Parabiago, forse ancora corrispondente alla contea di Burgaria.

Nei secoli seguenti Parabiago ebbe un lento declino; subì due saccheggi, nel 1449 da Francesco Sforza e nel 1527 dai Borbone di Spagna , oltre a due epidemie (1529 e 1540).

Modern Age

Durante il dominio spagnolo nel Ducato di Milano , il marchese Camillo Castelli acquistò il feudo di Parabiago per 8800  lire  (26 settembre 1658); la famiglia si estinse nel 1783, con la morte del cardinale Giuseppe Castelli.

Parabiago si sviluppò nel XVIII secolo, durante il dominio austriaco . In questo secolo nacque un importante artista internazionale, Giuseppe Maggiolini , noto come  Maestro d’Intarsio  (  maestro d’intaglio  ); infatti era un grande produttore di mobili e il primo ebanista neoclassico in Europa . Nello stesso periodo fu istituito il  Collegio Cavalleri  , una famosa scuola per giovani nobili milanesi, fondata da padre Claudio Cavalleri e suo fratello Filippo. Tra il XVIII e il XIX secolo, il medico  parabiano  Giuseppe Giannini scrisse saggi medici accanto alla pratica della medicina.

Tra il XIX e il XX secolo la rivoluzione industriale raggiunse Parabiago. Gli industriali più attivi furono Felice Gajo, che fondò l’  Unione Manifatture di Parabiago  (  Manifattura  Unita di Parabiago  ) (tessuti) e Paolo Castelnuovo, che fondò nel 1899 il primo calzaturificio della città. Da allora, Parabiago è conosciuta come la  Città della Calzatura  (  scarpe da città  ).

XX secolo

Negli anni ’60 Parabiago come altre città del nord Italia ha vissuto un boom economico seguito da uno demografico. L’industrializzazione prese piede, i piccoli calzolai tradizionali fondarono fabbriche di scarpe di medie e grandi dimensioni; nacquero industrie chimiche e meccaniche e attirarono l’immigrazione dall’Italia meridionale . Il 27 novembre del 1985 la città prese il titolo di Città.

Nei primi anni ’90 la maggioranza del Consiglio Comunale, formato da DC ( Democrazia Cristiana ), PSI ( Partito Socialista Italiano ) e PRI ( Partito Repubblicano Italiano ), fu costretto a dimettersi dallo scandalo Tangentopoli sul nuovo piano urbanistico, e alcuni importanti i politici locali furono arrestati.

Trasporto

Nel quartiere c’è una fermata della Metro Line S5 , anche se c’è un progetto di costruzione di un’altra fermata vicino al confine con Nerviano Bourough. Una stazione ferroviaria regionale gestita da Trenord è presente in città. Alcuni Movibus (linee di autobus locali) collegano la città con altri quartieri.

Relazioni internazionali

Vedi anche: Elenco delle città gemellate e gemellate in Italia

Parabiago è gemellato con:

  •  Samobor , Croazia  [1]

Ulteriori letture

  • Marco Ceriani,  Storia di Parabiago, vicende e sviluppi dalle origini ad oggi  , (Storia di Parabiago), Unione Tipografica di Milano, 1948
  • Egidio Gianazza,  Uomini e cose di Parabiago  (Uomini e cose di Parabiago), Comune di Parabiago, 1990
  • Raul Dal Santo, Matteo Dolci,  Ipotesi di definizione del paesaggio dell’altomilanese in epoca imperiale romana  (Ipotesi sull’Alto Milanese durante l’Impero Romano), Comune di Parabiago, 2006  [2]

Riferimenti

  1. Salta su^  (in italiano) Parabiago-Samobor
  2. Salta su^  (in italiano) [1]
Top

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *