Palazzo Castiglioni (Milano)

Palazzo Castiglioni  è un palazzo in stile Art Nouveau di Milano , nel nord Italia . È stato progettato da Giuseppe Sommaruga e costruito tra il 1901 e il 1903. I bugnato blocchi del basamento imitano una forma naturale di roccia, mentre il resto delle decorazioni si ispirano 18 ° secolo stucchi . L’edificio è ora utilizzato come sede dell’Unione Commercianti di Milano.

Storia

Il palazzo fu costruito per l’imprenditore Ermengildo Castiglioni , che scelse l’architetto Giuseppe Sommaruga per le sue soluzioni anticonvenzionali. Castiglioni voleva che il palazzo riflettesse la sua ricchezza e  grandezza  ; la scelta dell’Art Nouveau , uno stile nuovo e “trendy”, per un edificio che sarebbe situato nel centro storico di Milano, è stato voluto da Castiglioni e Sommaruga come una sorta di sfida all’élite conservatrice milanese. L’elemento più provocatorio del disegno originale si è rivelato essere una coppia di statue femminili nude, di Ernesto Bazzaro , che decorava la facciata; questi sollevarono un tale tumulto che il giornale locale  Guerin Meschino pubblicò una serie di illustrazioni satiriche su di loro, e la popolazione milanese ribattezzò il palazzo “Cà di ciapp” (a Milano , “casa dei glutei”). Le statue, che dovevano rappresentare “Pace” e “Industria”, furono infine rimosse e sono ora utilizzate come decorazioni di un altro palazzo milanese anche da Sommaruga, Villa Faccanoni .

I mobili furono distrutti dall’esercito americano che lo occupò nel 1945-46 e lo usò come legna per il riscaldamento. Solo le decorazioni, le facciate, i lavori in ferro e le lampade sono state salvate.

Il palazzo fu messo sotto la protezione delle Belle Arti il ​​5 marzo 1957.

Nel 1967 la famiglia Castiglioni vendette l’edificio all’Unione del commercio a causa degli alti costi di manutenzione e di una tassa per finanziare la costruzione della metropolitana. Arco. Eugenio Gerli e Ing. Giorgio Keffer ha firmato il progetto per trasformarlo in un edificio per uffici. Hanno tenuto l’ingresso, le scale, alcune grandi sale al primo piano, le facciate e la casa di via Marina. La restante parte è stata svuotata, un auditorium costruito sotto il giardino, un nuovo edificio è stato costruito accanto alla casa di via Marina. L’esperta di Art Nuoveau Rossana Bossaglia si è opposta al progetto e ha chiesto di utilizzare l’edificio come Museo dell’Art Nouveau. Il sovrintendente ha approvato il progetto perché l’Unione dei commercianti di minaccia per far deteriorare l’edificio.  [1]

Nel 150 ° anniversario della nascita e nel 100 ° anniversario della morte dell’Arch. Sommaruga Confcomercio ha organizzato un convegno nell’edificio il 20 ottobre 2017 con un’esposizione di fotografie della famiglia Castiglioni e l’ha aperto a visite guidate gratuite il 21 e il 22 ottobre dalle 10 alle 18.  [2]

Note

  1. Salta la^  La documentazione è nell’archivio della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Milano DD / 13358 – Corso Venezia 47 e nel libro di F. Cagnetti er al., Il Commercio a Milano , Unione del Commercio e del Turismo della Provincia Milano, Cassa di Risparmio delle Province Lombarde, Milano, 1977, pp. 49-100
  2. Salta su^  Sommaruga e il Liberty spiegato, Convegno, Sala Colucci Palazzo Castiglioni, Venerdì 20 ottobre 14.00 / 16.30

Fonti

  • E. Bairati e D. Riva,  Guida all’architettura in Italia: il Liberty in Italia  , Editori Laterza.
  • Pierfrancesco Sacerdoti,  L’influenza di Giuseppe Sommaruga nell’architettura milanese  in  LIBERTA ‘ITALIANA. Il sogno europeo della grande bellezza  , una cura di Andrea Speziali, CartaCanta, 2015, pp. 63-65
Top

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *