Villa Litta Modignani, Milano

La Villa Litta Modignani è un palazzo rurale del XVII secolo situato in Via Taccioli nella periferia nord di Milano , in provincia di Milano , Lombardia , Italia.

Storia

Costruito come villa rurale nel 1687 da Pietro Paolo Corbella , segretario del cancelliere Segreta. Corbell era stato nominato quell’anno marchese di Affori . Fu in questa villa che Pietro sposò Barbara Melzi. L’esterno dell’edificio è semplice; ma gli interni erano lussuosamente decorati in stile rococò . Marianna, la nipote di Pietro, unica figlia di Carlo Corbello, morì all’età di ventidue anni e la proprietà passò al suo giovane marito, Francesco d’Adda. Si risposò con Teresa, la figlia del marchese Pompeo Litta. Lei a sua volta rimase vedova e sposò il marchese Maurizio Gherardini . Dopo alcune iterazioni, la famiglia si estinse nel 1836 e la villa fu acquistata dalla famiglia Taccioli, mercanti di Milano. [1]

Dopo la metà del 1850 sotto il patronato del conte Girolamo Trivulzio e sua figlia della principessa Cristina Trivulzio Belgiojoso , la villa divenne un luogo per scrittori e artisti tra cui Alessandro Manzoni e Francesco Hayez . [2]

Nel 1905, la villa divenne proprietà di un Litta-Modignani, che aveva sposato un nipote di Luigi Taccioli . La proprietà fu acquistata dalla provincia e nel 1927 dal comune di Milano. [3]

La tromba delle scale si apre a destra dell’atrio di accesso e presenta un affresco raffigurante la Vita di Diana dipinta da Giuseppe Nuvolone . [4] I Saloni hanno anche paesaggi di Rosa da Tivoli e una grande sala da ballo con alti soffitti in legno e quadratura . [5]

Nel 1850, i giardini formali furono rifusi come il “Giardino inglese” più libero dal conte Ercole Silva. I giardini furono restaurati dopo il 1958 da Egizio Nichelli . Sono attualmente un parco pubblico. La villa è chiusa ai visitatori. Mentre conserva alcuni degli affreschi, ha perso quasi tutte le opere mobili, che un tempo includevano una Madonna col Bambino di Bernardino Luini . [6]

Riferimenti

  1. Salta su^ Ville e castelli d’Italia: Lombardia e laghi, seconda edizione, diLuca Beltrami; Redattori di Tecnografica, Milano, (1907), pagina 601-605.
  2. Salta su^ Comune di Milano Archiviatoil 4 marzo 2016, presso ilWayback Machine., Parco di Villa Litta.
  3. Salta su^ Comune di Milano Archiviatoil 4 marzo 2016, presso ilWayback Machine., Parco di Villa Litta.
  4. Salta su^ Luca Beltrami, pagina 602.
  5. Salta su^ Luca Beltrami, pagina 603.
  6. Salta su^ Lombardia Beni Culturali.
Top

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *